Meglio scomparire

image

L’uomo può permettersi tutte le speranze, anche quella di scomparire, diceva Rostand.

Dopo la strage avvenuta ieri in Pakistan ci spero anche io.

Annunci

Nevermore

Abbastanza singolare come talvolta le ispirazioni riescano a concatenarsi l’una all’altra.

Null’altro che parole gettate nell’acqua che increspano idee. Segni fatti di parole che si trasformano in di-segni. Cerchi piccoli che diventano grandi fino a scomparire.

Ma scompaiono davvero?

L’altra sera leggevo Nevermore, di Edgar Allan Poe. L’avevo trovata per caso e, senza tediarvi con le sensazioni che hanno iniziato a muoversi dentro di me, ecco gli effetti di questo lancio nell’acqua della mia mente…

image

Il mio corvo ha, a sua volta, prodotto altre increspature e un amico ha realizzato dal mio disegno questo…

image

La sua pagina si trova qui e vi troverete il disegno illustrato.

Sono felice quando si produce meraviglia. Specie se accade dopo aver lanciato un sasso nell’acqua in preda a sensazioni negative.

Alla fine, pare, tutto si trasforma.

Sogni

 

image

image

image

“Sono un lupo orrendo, furtivo, devastatore, predatore letale”
“Sono un cacciatore, in sella ad cavallo, che pugnala il lupo”
“Sono un tafano, che punge il cavallo, disarciona il cacciatore”
“Sono un ragno a otto zampe, mangiatore di mosche”
“Sono un serpente dai denti avvelenati, divoratore di ragni”
“Sono un bue dal piede pesante, schiacciatore di serpenti”
“Sono un antrace, un batterio macellaio, distruttore di esseri viventi”
“Sono un mondo allevatore di vita, che galleggia nello spazio”
“Sono una nova che esplode, crematrice di pianeti”
“Sono l’universo, che racchiude ogni cosa, che abbraccia tutta la vita”
“Sono un anti-vita, la bestia del giudizio, sono il buio alla fine di ogni cosa. La fine di universi, Dei, mondi… di tutto. Ssss, e tu cosa sarai dopo, signore dei sogni?”
“Sono la speranza”
Choronzon e Sandman – Preludi e Notturni

“Non faccio mai eccezioni. Un’eccezione contraddice la regola”

image

Qui sopra, un mio ritratto di Benedict Cumberbatch. Qualcuno mi ha detto che e’ molto simile al vero e io ho risposto che prima di arrivare a questo risultato ho fatto tanti di quegli schizzi che potrebbe venirne fuori un’enciclopedia. Il titolo, invece, e’ una citazione da “Il segno dei quattro”.

Continua a leggere ““Non faccio mai eccezioni. Un’eccezione contraddice la regola””

Loy Kratong.

image

La Loy Kratong è una delle feste più suggestive che avvengono nell’intero pianeta. Una di quelle feste cui, prima o poi, andrò.
Si tratta di una tradizione thailandese che trovo alquanto romantica. Perciò se ti danno fastidio le cose che parlano di cuore, di speranza, oppure gli occhi ti diventano strabici a furia di leggere parole con la K, fermati qui. Non mi offendo. Questo è il mio blog e ci scrivo quello che mi pare. Tanto per te sono un nick, e se non ho il tuo rispetto, ti cancello con un tasto. Questa una delle poche cose meravigliose di internet.

Continua a leggere “Loy Kratong.”