Modus legendi

image

Riporto l’articolo di Liberos per una iniziativa per cui vale la pena partecipare.

“Quante volte abbiamo sentito qualcuno che conosciamo, o noi stessi, dire che l’editoria perde di qualità ogni anno che passa, che i libri in classifica non sono neanche paragonabili a quelli che avevano le stesse posizioni negli anni Ottanta, che ormai gli editori pubblicano solo “robaccia che vende” e non fanno più scouting letterario? E quante volte ci siamo risposti che evidentemente, se quelli sono i libri che vendono tanto, è perché i lettori vogliono quello e non altro?


C’è chi pensa che, invece, i lettori (forti) vogliano davvero altro: una scrittura curata, personaggi ben costruiti, storie che rimangono, anche dopo aver finito la lettura. Letteratura, insomma. “Però la letteratura non vende, e chi la pubblica fa la fame, soprattutto se è un piccolo editore che non compensa quell’investimento con le vendite stellari dei divi della tv.” Quindi cosa possono fare, quei lettori che vogliono invertire la tendenza? Come mandare un messaggio agli editori per dire “ehi, non aver paura di pubblicare quel libro bello ma difficile, perché ci siamo anche noi, e siamo disposti a comprarlo”? C’è un gruppo di lettori che ha avuto un’idea. Il gruppo è Billy, il vizio di leggere, che conta su Facebook più di novemila iscritti, e da anni promuove una lettura consapevole: non solo consigli di lettura generici, dunque, ma approfondimento, confronto, analisi del testo e del contesto. Non da accademici, ma da lettori. Lettori che non si accontentano. Ebbene, i due moderatori del gruppo, Angelo Di Liberto e Carlo Cacciatore, hanno proposto un’iniziativa: scegliamo un libro di un piccolo editore e andiamo in massa a comprarlo nella stessa settimana. 3000 persone che comprano lo stesso libro, se è di un autore pressoché sconosciuto e di un piccolo editore, scatenano un caso editoriale. E i casi editoriali portano gli editori a riflettere, e se dopo il primo ancora due, tre, dieci libri di qualità fanno questi numeri solo con la forza del passaparola, magari inizieranno a pensare che assecondare le pruderie non è l’unico modo di stare sul mercato, magari inizieranno a capire che il vero target da raggiungere non sono quelli che comprano un libro all’anno, ma quelli che ne comprano diversi al mese. I lettori forti, appunto.

Come funziona?
Viene proposta una rosa di 5 titoli, e i lettori votano quello che poi tutti insieme andremo a comprare nella stessa settimana. Si vota sulla pagina Facebook dedicata all’iniziativa: fino al 31 marzo. Poi, dal 18 al 24 aprile si va tutti a comprare il libro più votato. È importante farlo tutti nella stessa settimana perché così riusciremo a mandare il libro in classifica.”

I libri sono stati già scelti e se avete un account Facebook potete partecipare a questa iniziativa.

Partecipiamo. Ne vale la pena.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...